Adowp

Adowp

Richiesta di autorizzazione allo scarico

Posted on Author Fenrizil Posted in Ufficio

/, avendo effettuato uno scarico di acque reflue industriali in acque superficiali, senza l'autorizzazione necessaria ai sensi dell'art. del citato Decreto. Per ottenere l'autorizzazione allo scarico di acque reflue il detentore dello scarico deve presentare domanda, su modulo prestampato disponibile presso l'Ufficio. il rilascio dell'autorizzazione allo scarico dei reflui domestici o assimilati, ai sensi del adowp.com /06 e s.m.i.,. Regolamento Regionale n. 26 del 12/12/;. 23 - Trento (adowp.comti Reti S.p.A.), l'Autorizzazione allo scarico. Chi può richiedere. Il proprietario o chi ne ha il titolo. Dove rivolgersi. Al Gestore delle reti di.

Nome: richiesta di autorizzazione allo scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 38.79 MB

Uffici: SUE - Sportello Unico edilizia Modalità L'ottenimento dell' autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche ed assimilate è obbligatoria per tutti i fabbricati non collegati al servizio di pubblica fognatura che producono scarichi di acque reflue domestiche ai sensi dell'art.

Per acque reflue domestiche si intendono le acque reflue provenienti da insediamento di tipo residenziale e da servizi, derivanti prevalentemente del metabolismo umano e da attività domestiche. L'autorizzazione è intestata al proprietario dell'immobile e deve essere ottenuta in via preventiva rispetto all'attivazione dello scarico.

In caso di compravendita è necessario provvedere alla richiesta di voltura dell'autorizzazione. Per tale procedimento non è previsto rilascio mediante decorso del silenzio assenso. L'ufficio provvederà all'acquisizione del parere tecnico dell'Arpa Agenzia Regionale per l'Ambiente in qualità di organo tecnico in materia ambientale. In caso di documentazione parziale l'ufficio provvederà alla richiesta di documentazione integrativa mancante.

Si rimanda inoltre alla sezione Allegati per consultare la nota di chiarimenti della Regione Veneto circa il riutilizzo delle acque delle piscine private per l'irrigazione del verde privato.

Tale attività è riconducibile a scarico - con finalità di riutilizzo - e pertanto necessita di apposita autorizzazione allo scarico, assimilato al domestico.

Le casistiche previste sono relative a nuovi scarichi, rinnovi di autorizzazione, cambi di intestazione. Nel Modulo, a titolo informativo, è elencata la documentazione minima necessaria per l'esame dell'istanza.

Si precisa che tale documentazione è da presentare anche nel caso la Ditta sia in possesso di precedente autorizzazione allo scarico in corso di validità.

Per gli scarichi esclusi dall'applicazione della nuova normativa, rimangono efficaci le previgenti disposizioni di Legge. In caso di compravendita è necessario provvedere alla richiesta di voltura dell'autorizzazione.

Autorizzazione allo scarico per impianti acque reflue

Per tale procedimento non è previsto rilascio mediante decorso del silenzio assenso. L'ufficio provvederà all'acquisizione del parere tecnico dell'Arpa Agenzia Regionale per l'Ambiente in qualità di organo tecnico in materia ambientale. In caso di documentazione parziale l'ufficio provvederà alla richiesta di documentazione integrativa mancante.

L'autorizzazione allo scarico rilasciata non sostituisce eventuali adempimenti in materia di edilizia che si rendessero necessari al fine della realizzazione dell'impianto.

L'autorizzazione allo scarico ha validità 4 anni dal rilascio ed entro la data di scadenza deve essere rinnovata.


simile