Adowp

Adowp

Database excel da scaricare

Posted on Author Mautaur Posted in Ufficio

  1. Raccolta Fogli Excel in italiano gratis
  2. Introduzione
  3. Pulire database Excel

I modelli Excel da scaricare ci permettono di reperire e archiviare le informazioni che ci interessano in maniera ordinata, generando utili database Excel. DI SEGUITO PUOI SCARICARE PROGRAMMI DI ESEMPIO FATTI CON MICROSOFT EXCEL, ALCUNI PROGRAMMI SONO PRESI DA INTERNET, ALTRI DI. Modelli excel e risorse da scaricare gratuitamente su controllo di gestione, marketing, personale, dashboard, reporting aziendali, logistica, strategia. Dove scaricare modelli e fogli Excel pronti (anche per LibreOffice e Fogli Google)​, per calcoli di spese, operazioni finanziarie commerciali o.

Nome: database excel da scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 51.20 MB

Entità — è la definizione tecnica assegnata agli elementi che fanno parte di una tabella. In altre parole, un record corrisponde a una riga della tabella. Chiave primaria — è quel campo di una tabella che identifica, in modo univoco, ciascun elemento. Di fatto, puoi vedere la chiave primaria come una proprietà unica di un preciso oggetto: ad esempio, pensando a un inventario di telecomandi, la chiave primaria potrebbe essere il relativo numero di serie.

Query — è la principale operazione di manipolazione di un database. Creare un database con Access Microsoft Access, se non ne avessi già sentito parlare, è la soluzione di gestione database inclusa nella suite per la produttività Office, che permette la creazione e la gestione di database aiutandosi con pulsanti e finestre, e senza la necessità di ricordare a memoria lunghi e complessi comandi in linguaggi specifici, come ad esempio quello SQL.

Il programma consente la gestione di un database completo, basato su una Form di controllo, che consente di: Introdurre nuovi dati. Modificare i dati esistenti. Navigare tra i record, scalandoli uno per volta, selezionare l'ultimo record inserito o risalire al primo record.

Ordinare l'elenco dati in base al Nominativo oppure al Numero progressivo. Per altre informazioni su Excel , fare clic qui.

Per informazioni sull'abilitazione di Power Pivot, fare clic qui. Importare dati da un database Si inizierà l'esercitazione con una cartella di lavoro vuota. L'obiettivo della sezione è collegarsi a un'origine dati esterna e importarne i dati in Excel per attività di analisi.

Come prima operazione, occorre scaricare alcuni dati da Internet. Tali dati si riferiscono alle medaglie olimpiche e si trovano in un database di Microsoft Access.

Fare clic sui collegamenti seguenti per scaricare i file usati durante questa serie di esercitazioni. La barra multifunzione viene regolata in modo dinamico in base alla larghezza della cartella di lavoro, in modo che i comandi della barra multifunzione abbiano un aspetto leggermente diverso rispetto alle schermate seguenti.

Raccolta Fogli Excel in italiano gratis

La prima schermata mostra la barra multifunzione quando una cartella di lavoro è larga, la seconda mostra una cartella di lavoro che è stata ridimensionata per occupare solo una parte dello schermo. Selezionare il file OlympicMedals.

Verrà visualizzata la finestra Seleziona tabella seguente, che mostra le tabelle presenti nel database. Le tabelle di un database sono simili ai fogli di lavoro o alle tabelle in Excel.

Selezionare la casella di controllo Abilita selezione di più tabelle e quindi seleziona tutte le tabelle. Quindi fare clic su OK. Viene visualizzata la finestra Importa dati. Un modello di dati viene creato automaticamente quando si importano o si lavora con due o più tabelle contemporaneamente.

Un modello di dati integra le tabelle, consentendo analisi estensive tramite tabelle pivot, Power Pivot e Power View.

Introduzione

Quando si importano tabelle da un database, le relazioni esistenti tra le tabelle vengono usate per creare il modello di dati in Excel. Il modello di dati è trasparente in Excel, ma è possibile visualizzarlo e modificarlo direttamente usando il componente aggiuntivo Power Pivot.

Il modello di dati viene discusso più dettagliatamente più avanti in questa esercitazione. Selezionare l'opzione rapporto di tabella pivot, che importa le tabelle in Excel e prepara una tabella pivot per l'analisi delle tabelle importate, quindi fare clic su OK. Una volta importati i dati, viene creata una tabella pivot usando le tabelle importate. Un volta importati i dati in Excel e creato automaticamente il modello di dati, è possibile passare all'esplorazione dei dati.

Esplorare i dati mediante una tabella pivot È facile esplorare i dati importati usando una tabella pivot. Una volta selezionata la tabella Vendite, nella scheda Inserisci presente sulla Barra multifunzione cliccare sul pulsante Tabella Pivot.

Hai letto questo?SCARICARE DATI BORSA EXCEL

Cliccato sul pulsante Inserisci Tabella Pivot si accede alla finestra di dialogo Crea tabella Pivot nella quale è fondamentale selezionare l'opzione Aggiungi questi dati al modello di dati. Selezionando tutti è possibile vedere tutte le tabelle presenti nella cartella di lavoro di Excel e cliccando sul triangolo a destra del nome della tabella è possibile visionare tutti i campi dati.

Prima di procedere ad inserire i campi delle due tabelle nell'area dati della tabella pivot Colonne, Righe, Valori , è necessario creare la relazione.

Pulire database Excel

Per creare la relazione nella scheda Analizza presente sulla Barra multifunzione, nel gruppo pulsanti Calcoli, cliccare su Relazioni. Questo Pulsante permette di creare o modificare le relazioni fra le tabelle presenti nello stesso report analisi dati Pivot.

Cliccato sul pulsante Relazioni, viene aperta la finestra di dialogo Gestisci relazione, nel menu posto a destra cliccare sul pulsante Nuova relazione per aprire la finestra di dialogo Crea relazione Vedi immagine sottostante. Nella Finestra di dialogo Crea relazione è possibile indicare quale campo della prima tabella si vuole mettere in relazione con quale campo della Tabella correlata. Nell'esempio proposto nell'immagine è stata impostata la relazione fra il campo cod.


simile