Adowp

Adowp

Spese sponsorizzazione scaricare

Posted on Author Daizshura Posted in Software

Le spese per le sponsorizzazioni risultano essere interamente deducibili ed equiparate, dal nostro ordinamento, a quelle di pubblicità se la sponsorizzazione​. Dopo un lungo periodo di incertezze sull'imputazione come spese pubblicitarie (​a deducibilità piena) o di rappresentanza (a deducibilità. relative alle spese riferite a più esercizi, per le quali ora è prevista la deducibilità nel limite della quota imputabile a ciascun esercizio, in virtù. Le spese di sponsorizzazione sono deducibili dal reddito: saranno contestate in sede di verifica fiscale? Perchè rivolgersi ad un avvocato.

Nome: spese sponsorizzazione scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 48.61 MB

I contratti di pubblicità e di sponsorizzazione rappresentano per le ASD una forma valida di finanziamento. I due termini non sono sinonimi ma, anzi, esistono delle differenze formali e sostanziali che è bene tenere a mente prima di stipulare un tipo di contratto piuttosto che l'altro. Vediamoli nel concreto, potrai scaricare i fac-simile delle due differenti tipologie.

Si parla, invece, di pubblicità quando l'attività promozionale è occasionale rispetto all'evento sportivo: si pensi, ad es. La differenza tra sponsorizzazione e pubblicità in termini di occasionalità rispetto all'evento sportivo è stata espressa dalla Corte di Cassazione nelle sentenze n.

Sponsorizzazione e pubblicità differiscono anche per il trattamento tributario dei proventi, soprattutto ai fini IVA: in caso di applicazione del regime fiscale agevolato ex L. Se poi il contratto prevede un impegno economico considerevole da parte dello sponsor, è preferibile optare per una forma di scrittura privata autenticata cioè sottoscritta alla presenza di un pubblico ufficiale , in modo tale che il contratto acquisti maggiore valore probatorio.

Qual era il giochetto? In pratica se il contratto di sponsorizzazione prevedeva un corrispettivo di L'Azienda da una parte godeva quindi delle detrazioni fiscali per le sponsorizzazioni sportive, in più si trovava dei fondi neri.

Se nel contratto scrivete quindi che metterete uno striscione 6x3 metri sulla recinzione del campo, ogni domenica, bisogna farlo! Ci sono mille motivi ma il primo, sopra tutti gli altri, in un mondo ideale, dovrebbe essere quello di riconoscersi e promuovere i valori dello Sport: lealtà, cavalleria, amicizia, reciproca comprensione etc. Si passa poi al desiderio di alcune aziende di aiutare la propria comunità, assistendo anche economicamente le squadre del proprio territorio.

Non solo, molto spesso questo si unisce ad un ritorno di immagine per l'Azienda, sia a livello di branding far conoscere il proprio marchio e la propria attività che di marketing il network di tifosi e degli altri sponsor potrebbe diventare fonte di nuovi ordini. Perchè un'Azienda dovrebbe sponsorizzare una ASD? Ci sono poi vantaggi fiscali.

Grazie al comma 8 dell'articolo 90 della Finanziaria le aziende che sponsorizzano i sodalizi sportivi possono considerare integralmente in deduzione come spese pubblicitarie le somme ad essi corrisposti senza rischi di contenzioso fino a mila euro. Bisogna infatti considerare che l'esposizione di un marchio sulla divisa di una squadra, da una parte accresce la propria immagine, ma dall'altra mira ad incrementare le vendite dei prodotti commercializzati.

Ne consegue che alla sponsorizzazione si applica la disciplina generale del contratto articoli del Codice Civile.

La forma scritta, infatti, garantisce non solo maggiore chiarezza nei rapporti tra le parti, ma appare opportuna ai fini probatori anche per quanto attiene ai profili fiscali. Ad oggi, anche se in calo rispetto al passato, il settore che più fa uso dei contratti di sponsorizzazione è quello sportivo. Comunque, anche il settore degli eventi legati al mondo culturale, musicale e il settore pubblico-sociale ne fanno ampio uso.

Un mercato in crescita è quello della sponsorizzazione a favore della Pubblica Amministrazione, soprattutto per quanto concerne il finanziamento di opere di manutenzione e valorizzazione di beni culturali. Novità importante introdotta dalla Riforma del Terzo Settore: le entrate da sponsorizzazione non saranno conteggiate ai fini della perdita della qualifica di ente non commerciale!

Una precisazione: tale problematica non coinvolge le sponsorizzazioni a favore delle associazioni sportive dilettantistiche, che per espressa previsione di legge art.


simile