Adowp

Adowp

Scarico non omologato assicurazione

Posted on Author Toramar Posted in Rete

La mia domanda è questa: se io monto una marmitta non omologata e vengo coinvolto o causo un sinistro è possibile che l'assicurazione non. adowp.com › vbforums › showthread. Qualcuno di voi sa di effettivi casi in cui un assicurazione si sia rifiutata di corrispondere un risarcimento per uno scarico/faro/altro non munito. Ciao, tempo (per me) di pagare l'assicurazione moto. GiÃ* che c'ero ho fatto Se gli scarichi non sono omologati il veicolo non e' omologato.

Nome: scarico non omologato assicurazione
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 27.45 Megabytes

Articoli 24 Dicembre Autore: Redazione I consigli di Tenneco: l'importanza dell'omologazione dei prodotti destinati al controllo delle emissioni Tenneco sottolinea l'importanza dell'omologazione per i prodotti aftermarket destinati al controllo delle emissioni: il processo omologativo tutela clienti e officine, assicurando che i componenti AM abbiano esattamente le stesse caratteristiche di quelli destinati al primo impianto, relativamente a livelli acustici, emissioni e performance del motore.

Perchè scegliere prodotti omologati? L'omologazione è garanzia della qualità e quindi della sicurezza dei componenti. Il meccanico si troverebbe, nel caso avesse inizialmente installato un componente non omologato, a dover fare un nuovo intervento per ripristinare le condizioni iniziali, installando questa volta un prodotto omologato, il tutto ovviamente a sue spese. Oltre a essere importante per la sicurezza, l'omologazione è obbligatoria in tutta Europa.

Ti chiederai cosa c'entra con la copertura assicurativa tutto questo?

Te lo spiego subito. In caso di sinistro l'assicuratore avra' solo l'imbarazzo della scelta sulle motivazioni di rivalsa nei tuoi confronti o addirittura per contestare l'operativita' della copertura: Art. Tornando al mio caso specifico, l'impianto freno non è menzionato nel libretto di circolazione, e se io non mi fossi mosso per informarmi ma mi fossi fidato del concessionario avrei acquistato la moto già modificata.

Non c'è nessun modo per "aggirare" questo problema.

Se lo dichiaro all'assicurazione nel momento in cui stipulo il contratto? Esistono compagnie che coprono anche nel caso di moto con parti non omologate?

Ad esempio alla "Reale Mutua" l'addetta alla stipula mi ha detto che sono coperto ugualmente, ma mi sono fatto lasciare le condizioni generali e non ho notato nulla di diverso da quelle delle altre compagnie. Credo di aver risposto ai tuoi dubbi.

Concedimi l'ultima considerazione: non mi risulta che Reale Mutua pratichi condizioni diverse dalle altre compagnie. In ogni caso, se ti dicono che sei assicurato ugualmente, non avranno nessuna difficolta' a metterlo per iscritto sulla polizza.

Ci tengo a precisare che ritengo che questa modifica migliori le prestazioni di frenata e quindi la sicurezza del veicolo. Che nessuno se ne accorga è un discorso, ma se parliamo in termini puramente legislativi sei fuori regola.

Account Options

Qui c'è un altro esempio di assurdità italiana. Si possono trovare dei sedili sportivi con omologazione CEE, quindi ribaltabili, non rigidi, ecc Quest ultime non sono omologate, sempre per discorsi in caso di incidenti, ecc I sedili omologati ma le guide no Fatto sta che se un'auto ha gli airbag installati sui sedili di serie non puoi toccarli anche se il sedile è omologato.

Intendo se posso rinunciare a questa cosa anche in fase di acquisto del mezzo e pretendere che questa cosa sia messa a libretto.

E' obbligatorio per legge averli a bordo? Se il punto precedente si risolve a questo punto si spalancherebbe la strada per un volante Nardi. Non credo che si possa escludere dispositivi di sicurezza previsti di serie, boh Se il terminale silenziato è omologato è ok, tutte le altre modifiche all'impianto di scarico sono fuori regola.


simile