Adowp

Adowp

Scarico fumi caldaia camera aperta

Posted on Author Sami Posted in Grafica e design

Si ricorda infine che è possibile installare caldaie convenzionali a camera aperta (classe B1) soltanto se disponibile uno scarico fumi in canne collettive. Tale generatore di calore è comunemente detto “caldaia a camera aperta”: per la combustione utilizza l'aria presente nel locale in cui è installato. Si possono ancora installare le caldaie a camera aperta? produzione e saranno installabili, sempre e solo con scarico fumi in canna fumaria. Differenze tra le caldaie a camera stagna e quelle a camera aperta: della caldaia stessa e sempre con sistema a tiraggio naturale i fumi di scarico della.

Nome: scarico fumi caldaia camera aperta
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 38.62 Megabytes

Quale scegliere? Tra le domande che si pone il consumatore, una delle più ricorrenti è se sia meglio un modello a camera aperta oppure stagna. Di seguito analizzeremo cosa le differenzia, pregi e difetti ed eventualmente quale sia la soluzione migliore. Come appare evidente dalla terminologia utilizzata per identificare le due tipologie, la caratteristica che le contraddistingue è la camera di combustione.

Come funziona una caldaia a camera aperta? Come funziona una caldaia a camera stagna? Questo aspetto evita la dispersione di monossido di carbonio nel locale o di altre sostanze nocive per la salute.

Che cos' è il tiraggio della caldaia?

Sempre fatto salvo il rispetto della norma UNI , che stabilisce le distanze da mantenere nel posizionamento del terminale di scarico. Perché non Scegliere la Pompa di Calore?

Molto spesso fare affidamento unicamente alle deroghe sulle regolamentazioni e sulle normative non porta a benefici certi, ma è paragonabile a un "autogol" personale e nei confronti dei propri vicini. Proprio per questo possiamo adottare varie soluzioni in alternativa allo scarico a parete.

Una di queste è la scelta di installare una pompa di calore, che, essendo classificata come elettrodomestico, non presenta limiti di montaggio o impossibilità tecniche legate a questa normativa.

Un esempio? Vitocal S di Viessmann è una pompa di calore aria acqua che assorbe il calore dall'aria esterna e lo rilascia a un livello di temperatura utilizzabile per il riscaldamento.

Questa tipologia di impianto produce tre o quattro volte più energia rispetto a quello che consuma. Chiedi sempre consiglio a un tecnico specializzato.

Va anche ricordato che questo obbligo si applica a impianti con potenza inferiore ai 35kW.

I condomini e le costruzioni indipendenti con caldaie a gas, quindi, dovrebbero costruire o utilizzare canne fumarie centralizzate o ramificate adatte allo scopo. Ricordiamo che, per le specifiche tecniche sulle distanze tra lo scarico a parete ed eventuali fabbricati vicini, occorre sempre fare riferimento alla norma generale UNI, nel suo ultimo aggiornamento, che disciplina questo aspetto specifico.

Esistono poi almeno due condizioni che permettono di scaricare a parete i gas anche di caldaie che non sono a condensazione oppure a camera stagna.

Un secondo caso è costituito dalla impossibilità tecnica a far raggiungere ai propri gas di scarico il tetto: si tratta di situazioni in cui, dietro certificazione da parte di un tecnico autorizzato, non è possibile allacciarsi alla canna condominiale oppure realizzare una propria canna che raggiunga il tetto senza causare danni a strutture comuni o per limiti tecnici insuperabili. Comunque, potrebbe raggiungere il tetto con una canna fumaria indipendente preesistente o dove ve ne fossero le possibilità tecniche.

Lo scarico dei fumi deve avvenire attraverso la canna fumaria condominiale, collettiva o ramificata, che permette ai gas di essere espulsi a livello del tetto. Non è possibile collegare questa tipologia di caldaia ad uno scarico a parete.

Finalmente una caldaia stagna ancora legale

La installazione dello scarico a parete deve avvenire nel rispetto della Norma UNI che regola le distanze rispetto a balconi e finestre degli nuclei abitativi. In alternativa, è comunque sempre possibile collegare la caldaia a condensazione ad una canna fumaria indipendente che raggiunga il tetto.

Infine le caldaie più consigliate sono le caldaie a condensazione.


simile