Adowp

Adowp

Scaricare tavola periodica zanichelli


  1. Tavola Periodica degli Elementi Zanichelli
  2. Scienze per la scuola media/La tavola periodica degli elementi
  3. Share this App via
  4. Tavola Periodica

La Tavola Periodica degli Elementi Zanichelli è un utile strumento per avvicinarsi allo studio della chimica. La tavola è interattiva: ogni elemento è. , +4. 4,3. ,3. Cerio. Pr. 6, , +3. 4,3. ,9. Praseodimio. Nd. 6, , +3. 3. ,9. Neodimio. Pm. 7, La Tavola Periodica degli Elementi Zanichelli è un utile strumento per avvicinarsi allo studio della chimica. Zanichelli editore, Nel Dmitrij Mendeleev ordinò i 63 elementi noti in base alla massa atomica crescente, e costruì la prima tavola periodica.

Nome: scaricare tavola periodica zanichelli
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 46.48 Megabytes

La versione in bianco e nero della tabella periodica è. Tavola periodica degli elementi. Data di accesso. Tavola periodica pdf Di seguito è presente il link per scaricare la tavola periodica degli elementi in formato pdf. Download Latest in HD.

Tavola Periodica degli Elementi Zanichelli

L elettronegatività aumenta lungo un periodo, e diminuisce lungo un gruppo. Copyright Zanichelli editore Le idee della chimica 29 6.

Metalli, non metalli e semimetalli A seconda delle loro proprietà fisiche e chimiche gli elementi si possono suddividere in metalli, non metalli e semimetalli. Copyright Zanichelli editore Le idee della chimica 30 6. Metalli, non metalli e semimetalli I metalli sono più di 80 e occupano la parte sinistra della tavola periodica.

Gli elementi metallici sono solidi, duri, lucenti, malleabili, duttili e conducono calore ed elettricità. Copyright Zanichelli editore Le idee della chimica 31 6.

Scienze per la scuola media/La tavola periodica degli elementi

Metalli, non metalli e semimetalli Le proprietà chimiche dei metalli dipendono dalla loro tendenza a perdere elettroni diventando ioni positivi. Le proprietà fisiche dei metalli dipendono dal tipo di legame tra gli atomi. Reagiscono violentemente con molte sostanze, ad esempio con l acqua.

In natura si presentano comunemente sotto forma di composti con altri elementi ossidi e sali. Allo stato elementare sono metalli molto teneri, duttili, malleabili e con densità e punto di fusione molto bassa. Tendono a perdere con facilità gli elettroni di valenza, formando i corrispondenti ioni bivalenti positivi n.

Data la loro reattività in natura sono presenti sotto forma di composti. Il magnesio e il calcio sono i più diffusi nella crosta terrestre. Hanno maggiore durezza, punto di fusione più alto e densità maggiore rispetto ai metalli alcalini. Eccetto il mercurio che è liquido, sono tutti solidi ad elevato punto di fusione e di ebollizione, di elevata durezza, buoni conduttori del calore e dell'elettricità, non particolarmente reattivi alcuni di essi, come l'oro, l'argento, il platino, il rame sono detti metalli nobili per la scarsa tendenza a combinarsi con gli altri elementi , formano composti di vario colore e potendo formare legami sia con gli elettroni dell'ultimo che del penultimo livello possono avere vari numeri d'ossidazione.

I semimetalli si trovano lungo il confine che separa i metalli e i non metalli. Copyright Zanichelli editore Le idee della chimica 46 47 48 6. Vennero dunque create dagli studiosi diverse liste in cui venivano indicati i simboli degli elementi chimici.

Share this App via

Con l'aumentare del numero degli elementi conosciuti, fu chiara la necessità di raggrupparli seguendo un criterio logico inequivocabile. Fu solo nel che, per ovviare a incongruenze riscontrate in alcuni elementi dovute essenzialmente alla presenza in natura degli stessi come miscela di più isotopi in diverse percentuali, il chimico Moseley ne propose un raggruppamento in funzione del numero atomico, linearmente crescente e indipendente dalla quantità neutronica.

La tavola periodica di Mendeleev, salvo qualche leggera modifica, è la tavola periodica che usiamo ancora oggi.

Con il passare degli anni, nuovi elementi vengono sintetizzati e si vanno ad aggiungere agli altri elementi della tavola periodica, che comunque conserva le caratteristiche di periodicità osservate da Mendeleev. Primi tentativi di schematizzazione[ modifica modifica wikitesto ] Lista degli elementi di Antoine Lavoisier. Ad esempio litio , sodio e potassio furono raggruppati insieme come metalli soffici e reattivi. Il metano per esempio ha un atomo di carbonio e 4 atomi di idrogeno.

Questo concetto alla fine divenne conosciuto come valenza e da tale concetto discende che elementi diversi legano con un diverso numero di atomi.

La caratteristica degli elementi di transizione è di completare prima il livello esterno rispetto a quelli più interni. Se si parla di molecole biatomiche, il raggio atomico viene definito come la metà della distanza minima di avvicinamento tra due atomi di uno stesso elemento.

Tavola Periodica

Infatti, passando da un elemento ad un altro, gli elettroni più esterni si dispongono in un livello sempre più distante dal nucleo, per cui risentono sempre meno della sua forza di attrazione. Quindi aumenta in modo analogo la tendenza degli elementi ad acquistare un elettrone. Ogni periodo inizia con un metallo e termina con un non-metallo.

I metalli presentano bassi valori di energia di ionizzazione e di affinità elettronica e questo significa che negli atomi di questi elementi le forze di attrazione tra elettroni esterni e nucleo sono deboli.

Gli elementi più metallici si trovano in basso e a sinistra della tavola periodica.


simile