Adowp

Adowp

Correzione registro carico scarico rifiuti


Il registro di carico e scarico rifiuti, unitamente al FIR, debitamente integrati, più di risalire alla compilazione originaria, tutt'al più di correzioni del tipo: riga. Registro di carico e scarico rifiuti (molto spesso) questo sconosciuto. è quella dedicata alle annotazioni ossia eventuali note di correzione al. compilazione dei registri di carico scarico dei rifiuti e dei formulari di accompagnamento dei note di correzione al movimento (datate e firmate);. – per i rifiuti. Sanzioni per mancata o inesatta compilazione dei registri di carico e scarico dei rifiuti, dei formulari di identificazione dei rifiuti o per false.

Nome: correzione registro carico scarico rifiuti
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 59.87 Megabytes

Dovrà essere indicato il codice CER e la relativa descrizione riportata nel catalogo europeo dei rifiuti allegato D alla parte IV del D. Tale dato dovrebbe già essere noto al produttore, ma qualora non lo sia, sarà possibile desumerlo dai formulari. Le unità di misura disponibili sono: Chilogrammi Litri Metri cubi Si suggerisce di utilizzare quella più congrua alla misurazione del rifiuto.

Se non si dispone di un sistema di pesatura del rifiuto, il quantitativo di rifiuto preso in carico e quello scaricato dovrà essere considerato presunto e pertanto potranno verificarsi casi in cui il quantitativo di rifiuti indicato nella registrazione non corrisponda con quello verificato a destino. La quarta colonna si compone di due sezioni. Tale sezione è obbligatoria per quei soggetti che effettuano attività di manutenzione delle infrastrutture, ma non è insolito indicare anche il luogo in cui i rifiuti vengono prodotti se diversi dal luogo in cui il registro è conservato.

I rifiuti speciali invece sono quelli che nascono da lavorazioni industriali, attività commerciali, attività sanitarie, apparecchi non funzionanti, mezzi a motore, rimorchi ecc. Infine sono considerati pericolosi quelli che a causa di particolari lavorazioni hanno al loro interno sostanze che sono molto dannose e inquinanti, ad esempio i rifiuti prodotti dalle industrie metallurgiche, fotografiche, chimiche, petrolchimiche, tessili, gli oli esauriti ed i solventi.

Queste sostanze devono essere accuratamente trattate in modo da diminuire notevolmente la loro pericolosità. Si pensi ad esempio a chi svolge attività edilizie, impiantisti che producono spesso rifiuti in cantiere e che devono essere avviati ad impianti autorizzati. Gli errori, in caso di controllo devono essere visibili e le correzioni vanno sempre apportate nella colonna delle annotazioni. Per gli impianti che effettuano il trattamento di rifiuti elettronici è obbligatorio disporre di un modello di registro di carico e scarico rifiuti leggermente diverso.

Si conclude qui questa breve disamina delle modalità di compilazione del modello A del registro di carico e scarico rifiuti. Ad inizio anno, quindi dal 01 gennaio, il suggerimento è di ricominciare dal numero 1 la movimentazione, semplicemente per non dover riportare nel corso del tempo cifre molto alte.

In caso di errore NON utilizzare gomme per cancellare, "bianchetti" per ricoprire o sovrascrivere sull' errore ma annullare con una riga sopra il dettaglio sbagliato e riscrivere vicino l'esatta indicazione.

Le registrazioni delle quantità devono essere annotate in KG, se non si ha la possibilità di quantificare in kg.

Perchè in kg.


simile