Adowp

Adowp

Il pdf contenente la lista dei documenti necessari documenti isee 2017 scarica

Posted on Author Doramar Posted in Autisti

  1. Diritti interna
  2. Attestazione ISEE 2019 | Le istruzioni per richiederla, la DSU e il simulatore di calcolo
  3. Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini Isee 2020: cos’è, come funziona e cosa cambia
  4. Università degli Studi di Perugia

Per predisporre il modello occorre presentare al Caf i seguenti documenti per ISEE: Scarica il PDF contenente la lista dei documenti necessari Documenti ISEE Lista documenti per ISEE. Documenti per certificazione ISEE Vieni a compilare gratuitamente la tua ISEE al CAAF CGIL, con la massima riservatezza Finora per il calcolo venivano presi a riferimento i redditi dei 2 anni Quindi nel per il calcolo si consideravano i redditi percepiti nel e i Scarica qui l'ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELLA. Documenti, calcolo e scadenza del modello ISEE guida completa alla Per la presentazione è necessario informarsi sui documenti necessari per il calcolo, così come estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al la Certificazione Unica (ex Cud), sempre relativa ai redditi Per ottenere la propria certificazione ISEE è necessario compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), un documento che contiene le informazioni di.

Nome: il pdf contenente la lista dei documenti necessari documenti isee 2017 scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 12.23 Megabytes

Questa pagina verrà aggiornata frequentemente, gli interessati sono pertanto invitati a monitorare la stessa. Eventuali ulteriori informazioni potranno essere fornite per posta elettronica scrivendo a: fit unipg. Sono fatte salve le domande pervenute oltre la precedente scadenza del 28 febbraio fino ad oggi e relative integrazioni. Coloro che si trovano in possesso di laurea magistrale o specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento, che avessero necessità di acquisire la dichiarazione dei 24 CFU potranno presentare istanza di riconoscimento totale utilizzando il Modello A1 entro il 30 giugno Modalità di presentazione del Modello A1 , fatte salve diverse indicazioni di legge o ministeriali che dovessero intervenire nel frattempo.

Si ricorda che, ai fini del rilascio della dichiarazione di cui al D. In assenza del rispetto del termine suindicato non è possibile garantire il rilascio della dichiarazione in tempo utile per la scadenza di presentazione delle domande. A tal fine, per il rispetto della scadenza fissata al 28 febbraio farà fede il timbro di arrivo, ancorché la documentazione sia stata spedita entro il termine suddetto, - mediante posta elettronica certificata pec al seguente indirizzo: protocollo cert.

Questi e' tenuto alla regolarizzazione o al completamento della dichiarazione; in mancanza il procedimento non ha seguito. La sanzione e' irrogata dall'ente erogatore, avvalendosi dei poteri e delle modalita' vigenti. Le medesime sanzioni si applicano nei confronti di coloro per i quali si accerti sulla base dello scambio di informazioni tra l'istituto nazionale della previdenza sociale e l'agenzia delle entrate una discordanza tra il reddito dichiarato ai fini fiscali o altre componenti dell'indicatore della situazione economica equivalente ISEE , anche di natura patrimoniale, note all'anagrafe tributaria e quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva unica di cui all'articolo 4 del decreto legislativo 31 marzo , n.

In caso di discordanza rilevata, l'inps comunica gli esiti delle verifiche all'ente che ha erogato la prestazione, nonche' il valore ISEE ricalcolato sulla base degli elementi acquisiti dall'agenzia delle Entrate. L'ente erogatore accerta se, in esito alle risultanze della verifica effettuata, il beneficiario non avrebbe potuto fruire o avrebbe fruito in misura inferiore della prestazione. Nei casi diversi dall'accertamento del maggior reddito in via definitiva, per il quale la sanzione e' immediatamente irrogabile, l'ente erogatore invita il soggetto interessato a chiarire i motivi della rilevata discordanza, ai sensi della normativa vigente.

In assenza di osservazioni da parte dell'interessato o in caso di mancato accoglimento delle stesse, la sanzione e' irrogata in misura proporzionale al vantaggio economico indebitamente conseguito e comunque nei limiti di cui al primo periodo. La DSU ha validità dal momento della presentazione al 15 gennaio dell anno successivo.

È lasciata facoltà al cittadino di presentare entro il periodo di validità della DSU una nuova dichiarazione, qualora intenda far rilevare i mutamenti delle condizioni familiari ed economiche ai fini del calcolo dell ISEE del proprio nucleo familiare. Gli enti erogatori possono stabilire per le prestazioni da essi erogate la decorrenza degli effetti di tali nuove dichiarazioni.

E comunque lasciata facoltà agli enti erogatori di chiedere la presentazione di una DSU aggiornata nel caso di variazioni del nucleo familiare ovvero in presenza di elementi di informazione da cui risulti il possibile verificarsi delle condizioni di cui all articolo 9. I moduli aggiuntivi, sostitutivi e integrativi possono essere compilati in via complementare successivamente alla presentazione della DSU. Qualora nel corso di validità di tale DSU sia necessario reperire informazioni su altri soggetti ai fini del calcolo dell ISEE per la richiesta di altre prestazioni sociali agevolate, il dichiarante integra la DSU in corso di validità mediante la compilazione dei soli fogli allegati relativi ai componenti del nucleo non già inclusi.

A tal fine, identificata di comune accordo la residenza familiare, il coniuge con residenza anagrafica diversa è attratto ai fini del presente decreto nel nucleo la cui residenza anagrafica coincide con quella familiare. In caso di mancato accordo, la residenza familiare è individuata nell ultima residenza comune ovvero, in assenza di una residenza comune, nella residenza del coniuge di maggior durata.

Il coniuge iscritto nelle anagrafi dei cittadini italiani residenti all'estero AIRE , ai sensi della legge 27 ottobre , n.

I coniugi che hanno diversa residenza anagrafica costituiscono nuclei familiari distinti esclusivamente nei seguenti casi: a quando è stata pronunciata separazione giudiziale o è intervenuta l'omologazione della separazione consensuale ai sensi dell'articolo del codice di procedura civile, ovvero quando è stata ordinata la separazione ai sensi dell'articolo del codice civile; b quando la diversa residenza è consentita a seguito dei provvedimenti temporanei ed urgenti di cui all'articolo del codice di procedura civile; c quando uno dei coniugi è stato escluso dalla potestà sui figli o è stato adottato, ai sensi dell'articolo del codice civile, il provvedimento di allontanamento dalla residenza familiare; d quando si è verificato uno dei casi di cui all'articolo 3 della legge 1 dicembre , n.

Il minore che si trovi in affidamento preadottivo fa parte del nucleo familiare dell affidatario, ancorché risulti nella famiglia anagrafica del genitore. Il minore in affidamento temporaneo ai sensi dell articolo 2 della legge 4 maggio , n. Il minore in affidamento e collocato presso comunità è considerato nucleo familiare a sé stante.

Diritti interna

Il figlio maggiorenne non convivente con i genitori e a loro carico ai fini IRPEF, nel caso non sia coniugato e non abbia figli, fa parte del nucleo familiare dei genitori. Nel caso i genitori appartengano a nuclei familiari distinti, il figlio maggiorenne, se a carico di entrambi, fa parte del nucleo familiare di uno dei genitori, da lui identificato. Il figlio minorenne fa parte del nucleo del genitore con cui conviveva prima dell ingresso in convivenza anagrafica, fatto salvo quanto previsto al comma 4.

Se della medesima convivenza anagrafica fanno parte il genitore e il figlio minorenne, quest ultimo è considerato componente dello stesso nucleo familiare del genitore.

Agli effetti anagrafici per convivenza s'intende un insieme di persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili, aventi dimora abituale nello stesso comune. Le persone addette alla convivenza per ragioni di impiego o di lavoro, se vi convivono abitualmente, sono considerate membri della convivenza, purché non costituiscano famiglie a se stanti. Chiaramente il reddito dei figli prestato all'estero che non confluisce nel reddito complessivo dichiarato in Italia va inserito nel quadro FC4.

Coniugi non conviventi Nel nucleo familiare rientra il coniuge iscritto all AIRE di qualunque componente il nucleo.

Attestazione ISEE 2019 | Le istruzioni per richiederla, la DSU e il simulatore di calcolo

La casa di abitazione del nucleo deve essere ubicata all interno del territorio della Repubblica italiana Istruzioni parte 2, par. Se il Comune valuterà l inesistenza dei vincoli previsti per la famiglia anagrafica provvederà a separare i due nuclei pur vivendo nella stesa abitazione. Quindi a margine dell atto di matrimonio si annota la separazione che inizia a produrre gli effetti giuridici italiani dalla date dell annotazione e non da quando è stata emessa la sentenza di separazione.

Ne consegue che a partire dal momento dell annotazione sull atto di matrimonio italiano le regole sono identiche. Viceversa se l ex coniuge residente in Italia non avesse provveduto all annotazione i due risultano ancora essere coniugi e quindi attratti nello stesso nucleo. La scelta, una volta effettuata, vale per tutto il periodo di validità della DSU.

Mia moglie risiede altrove. Ai fini della compilazione della DSU in particolare per le prestazioni del diritto allo studio universitario devono essere dichiarati anche i redditi e i beni mobiliari e immobiliari di mia moglie? Quale casella deve essere barrata nel modello MB2, quadro C? In presenza di genitore divorziato non si genera la componente attratta o aggiuntiva. Pertanto, nel caso di prestazioni per il diritto allo studio universitario, se il figlio risiede con uno dei genitori, mentre l altro genitore divorziato ha una diversa residenza, si dovranno barrare: La seconda casella del Modulo MB.

Nella diversa ipotesi in cui nel nucleo dello studente è presente un solo genitore mentre l altro risulta separato legalmente e non convivente si dovrà barrare la prima casella del Modulo MB. In presenza di genitore separato non andrà compilato il quadro D; In presenza di genitore divorziato va compilato, con i dati del genitore no presente nel nucleo cognome, nome e codice fiscale nonché il codice fiscale del figlio e barrando la prima casella del Quadro D Il genitore non convivente è in una delle seguenti condizioni in quanto è presente un provvedimento emesso dall autorità giudiziaria.

Per ciascuna dichiarazione sostitutiva unica dsu sono riportate una serie di informazioni quali: Cod. CGN, Tras. INPS Anno: Anno di produzione del reddito inserito nella DSU S: Colonna di selezione; selezionare con un doppio click la riga della dichiarazione interessata per effettuare l operazione di trasmissione, ristampa, cancellazione etc..

Sono suddivisibili in quattro gruppi: Il primo comprende i tasti di gestione dell archivio e dei dati contenuti in esso. In particolare vengono riportati nell'ordine: ISR: Indicatore della situazione reddituale del nucleo familiare redditi complessivi, comprensivi del rendimento del patrimonio mobiliare, al netto dell'eventuale canone di locazione per l'abitazione principale - quadri C, F4 ed F5.

ISP: Indicatore della situazione patrimoniale del nucleo familiare mobiliare ed immobiliare - quadri F5 ed F6. Parametro: parametro della scala di equivalenza valore che dipende dalla composizione del nucleo familiare e che varia al variare del numero e delle condizioni del nucleo stesso e dei suoi componenti: N.

ISEE: Indicatore della situazione economica equivalente, determinato dal rapporto tra il valore ISE ed il parametro della scala di equivalenza. Inserimento di una nuova dichiarazione mediante il tasto "Nuovo".

Compilazione della dichiarazione ed eventuale stampa di prova mediante il tasto "Stampe di prova". Trasmissione della dichiarazione al server di CGN mediante il tasto "Invio" spostamento dal tab "Da spedire" a "Spedite" e successiva stampa della dichiarazione mediante il tasto Stampe Ufficiali. Stampa definitiva della dichiarazione mediante il tasto Stampe Ufficiali.

E' possibile infine procedere all'aggiornamento, od alla variazione delle dichiarazioni già trasmesse. Se il contribuente è presente negli archivi, il programma recupera automaticamente il reddito complessivo e i familiari a carico dell ultima dichiarazione dei redditi presentata tramite il CAF CGN.

Dopo aver inserito la nuova anagrafica, viene proposta la compilazione delle schede "Dati Anagrafici" e "Reddito e Patrimonio" relative al dichiarante. Per procedere con la compilazione cliccare sul relativo pulsante posizionato in alto a destra nella scheda da spedire.

Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini Isee 2020: cos’è, come funziona e cosa cambia

Modello base Il modello base cartaceo è costituito di 4 pagine: Nella prima pagina vengono indicate le prestazioni sociali che il dichiarante e ciascuno dei componenti il suo nucleo familiare intendono richiedere nel corso dell anno di validità della dichiarazione. Viene inoltre riportata l'informativa sull'uso dei dati Personali e sui diritti del dichiarante.

Nella seconda pagina è presente una Guida rapida alla compilazione che dovrebbe facilitare la di compilazione nelle situazioni più tipiche. Nella terza pagina sono raccolte le informazioni di carattere generale relative all intero nucleo familiare ad esempio, la composizione del nucleo e la casa di abitazione.

Vi troviamo i quadri A, B, C e D. Lo spazio per la sottoscrizione della dichiarazione è a pagina 4, insieme all attestazione dell avvenuta presentazione della dichiarazione, da compilarsi a cura dell ufficio ricevente. Nei casi di impedimento temporaneo o di incapacità di agire, si seguirà la disciplina generale di cui agli articoli 4 Impedimento alla sottoscrizione e alla dichiarazione e 5 Rappresentanza legale del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre , n.

Nella procedura CGN "Isee Telematico" i dati del modello base da imputare possono essere inseriti a partire dalle sezioni contenenti i vari quadri in alto a destra all interno della dichiarazione Isee. Nel box "Descrizione sezioni" in alto a destra vengono elencati tutti i quadri gestiti dalla procedura che compongono il modello base; per spostarsi da un riquadro all'altro è sufficiente cliccare con il tasto sinistro del mouse.

Al lato sinistro della videata vengono visualizzati i quadri ed i campi compilabili della sezione selezionata nel box Descrizione. La seconda sezione riporta i Quadri C e i dati relativi alla sottoscrizione e attestazione della DSU riportando eventualmente i dati del rappresentante legale in presenza di soggetti impediti o incapaci.

L ultima sezione è in aggiunta al modello ministeriale e visualizza il calcolo per la determinazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

Università degli Studi di Perugia

Fogli allegati I fogli allegati sono relativi ciascuno ad ogni singolo componente del nucleo familiare. Ogni foglio allegato deve poi essere sottoscritto dal dichiarante stesso nello spazio corrispondente alla fine della seconda pagina. I fogli allegati fanno parte della dichiarazione sostitutiva a tutti gli effetti di legge. Una dichiarazione sostitutiva presentata senza la compilazione di tutti i fogli allegati relativi a ciascun componente non potrà essere considerata valida e non potrà ricevere l attestazione dell ente a cui la dichiarazione è presentata.

Nella prima pagina di tali fogli sono raccolte le informazioni personali di carattere non economico ad esempio, dati anagrafici e attività lavorativa - quadri F1, F2 ed F3 mentre nella seconda vi sono le informazioni relative ai redditi 13 20 prodotti e ai patrimoni posseduti dal soggetto descritto nel foglio allegato quadri F4, F5 ed F6 e lo spazio per la sottoscrizione del foglio allegato.

L'accesso ai dati dei singoli fogli allegati avviene all interno della dichiarazione cliccando sul nominativo del componente o tramite il tasto "Nuovo componente" se lo stesso non è ancora stato inserito all interno della dichiarazione. In tal caso si accede ai fogli allegati relativi al nuovo soggetto inserito o selezionato per la modifica, suddivisi nelle seguenti due cartelle.

Le cartelle riproducono le sezioni dei fogli allegati alla dichiarazione sostitutiva unica. La prima contiene i dati anagrafici del componente il nucleo quadri F1, F2 ed F3, la seconda i dati reddituali e patrimoniali dello stesso soggetto quadri F4, F5 ed F6.

Ovviamente la mancata indicazione di una prestazione sociale nel presente elenco non preclude la possibilità di avvalersi della medesima DSU per la richiesta della prestazione stessa. I coniugi sceglieranno di comune accordo quale debba essere lo stato di famiglia di riferimento per la composizione del nucleo familiare.

Nel Quadro B vengono richieste al dichiarante alcune informazioni necessarie per sapere se si ha diritto ad un calcolo più vantaggioso della situazione economica del nucleo familiare.

Nella terza riga va dichiarato, spuntando la casella all inizio della riga, se nel nucleo familiare, in presenza di figli minori, i genitori o l'unico genitore non sono presenti, cioè, altri soggetti abbiano svolto attività di lavoro o di impresa per almeno sei mesi nell anno in cui sono stati prodotti i redditi dichiarati nella dichiarazione sostitutiva unica.

Quadro C Nel quadro C devono essere indicate le informazioni relative alla casa di abitazione del nucleo familiare. Dopo aver indicato l indirizzo della casa di abitazione nella compilazione del quadro F1 del componente è possibile importare automaticamente i dati utilizzando la funzione Copia indirizzo in Quadro C , deve essere indicato, spuntando la casella corrispondente, se l abitazione è di proprietà o in locazione.

Se la casa di abitazione del nucleo è in locazione, devono essere indicati negli spazi corrispondenti: a l intestatario del contratto di locazione; b gli estremi di registrazione del contratto di locazione; c il canone annuale della locazione, come previsto dal contratto. NOTA: nel caso di uso gratuito o di latri casi non riconducibili alle fattispecie precedenti, spuntare l opzione locazione senza compilare i campi successivi.

Nel caso in cui la dichiarazione sia resa da un soggetto nell interesse del richiedente impedito o in nome e per conto del richiedente incapace, si dovrà spuntare la casella corrispondente e compilare i dati anagrafici di chi dichiara nell interesse o in nome e per conto altrui e selezionare l'apposita l'opzione. I risultati derivano automaticamente dai dati inseriti nelle precedenti sezioni del programma.

Tali dati verranno riportati nell Attestazione, il documento ufficiale che certifica il valore dell ISEE del nucleo familiare rilasciato contestualmente alla stampa della dichiarazione sostitutiva unica e immediatamente utilizzabile da ogni componente del nucleo familiare. Nel Quadro F1 vanno indicati i dati anagrafici del soggetto a cui è intestato il foglio allegato.

In ciascun foglio allegato devono essere indicati cognome se donna coniugata, il cognome da nubile , nome, sesso, codice fiscale, comune di nascita se nato all estero, indicare solo lo stato estero di nascita della persona a cui è intestato il foglio allegato. La residenza e il codice dell azienda ASL devono essere indicati, invece, solo nel caso in cui siano diversi da quelli del dichiarante.

Il tasto Copia indirizzo in Quadro C permette all operatore di riportare i dati della residenza di uno dei componenti del nucleo nel Quadro C in cui deve essere indicato l indirizzo in cui è ubicata l abitazione del nucleo familiare.

Nel Quadro F2 va indicato, selezionando la casella corrispondente, il tipo di partecipazione alla dichiarazione del soggetto a cui è intestato il foglio allegato: se si tratta cioè del dichiarante, del coniuge, del figlio minore convivente, ecc. Il codice tipo viene indicato poi anche nella tabella del modello base relativa al nucleo familiare. L indicazione, seppure avente indicazione puramente statistica, è richiesta per l erogazione delle prestazioni sociali.

Deve essere selezionata una sola casella. Il Quadro F4 contiene i dati relativi ai redditi percepiti dal soggetto a cui è intestato il foglio allegato.

Nella prima riga dovrà essere dichiarato il reddito complessivo del soggetto. Ossia il reddito complessivo lordo risultante dall ultima dichiarazione prodotta ai fini IRPEF in relazione al momento di presentazione della DSU ovvero, in caso di esonero dall obbligo di presentazione della dichiarazione, il reddito imponibile ai fini IRPEF risultante dall ultima certificazione consegnata dai soggetti erogatori.

Il reddito complessivo da dichiarazione deve essere considerato al netto degli eventuali redditi agrari relativi alle attività indicate dall articolo del codice civile, svolte, anche in forma associata, dai soggetti produttori agricoli titolari di partita IVA, obbligati alla presentazione della dichiarazione ai fini dell IVA.

Si ricorda che il reddito dichiarato deve essere, quando possibile, quello relativo all anno precedente la presentazione della dichiarazione sostitutiva unica quindi quello presente nella dichiarazione dei redditi o nella certificazione sostitutiva dello stesso anno della dichiarazione sostitutiva unica.

Nel caso in cui il soggetto a cui è intestato il foglio allegato non abbia percepito alcun reddito nell anno precedente la presentazione della dichiarazione sostitutiva unica, è possibile dichiarare l assenza di reddito. Nella seconda riga del quadro F4 dovranno essere dichiarati i proventi derivanti da attività agricole, svolte anche in forma associata, per le quali sussiste l obbligo alla presentazione della dichiarazione IVA; a tal fine va assunta la base imponibile valore della produzione netta determinata ai fini dell IRAP, nell ultima dichiarazione prodotta, al netto dei costi del personale a qualunque titolo utilizzato.

In caso di attività svolta in forma associata, sarà indicato il valore rapportato alla quota di partecipazione nella società. La terza riga del quadro F4 "anno di produzione del reddito" viene compilato automaticamente dalla procedura con l'inserimento dell anno precedente a quello in corso; tale dato deve essere verificato ed eventualmente modificato dall operatore.

Nella casella va indicato l anno di produzione di reddito, che deve essere uniforme per tutti i componenti. E questo l anno a cui si deve fare riferimento nel considerare l attività di lavoro o di impresa di cui al quadro B del modello base della dichiarazione sostitutiva. Oltre all inserimento dell importo dei redditi complessivi e necessario selezionare la tipologia di documento da cui è stato acquisito il dato.

Il Quadro F5 contiene i dati relativi al patrimonio mobiliare posseduto dal soggetto a cui è intestato il foglio allegato. Va indicato il valore complessivo del patrimonio mobiliare posseduto dal soggetto esattamente alla data del 31 dicembre dell'anno precedente alla presentazione della dichiarazione sostitutiva.

Ne consegue, pertanto, che: non dovranno essere considerati i beni posseduti solo successivamente; 22 29 Gestione della dichiarazione ISEE dovranno comunque essere considerati i beni posseduti al 31 dicembre, anche se non più posseduti alla data della dichiarazione. Quali sono le componenti del patrimonio mobiliare e a quale data va riferito il loro valore è specificato dall articolo 3, comma 2, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 maggio , n.

A titolo esemplificativo, il patrimonio mobiliare è costituito dai depositi e conti correnti bancari e postali, da quelli postali, dai BOT e dagli altri titoli di Stato, dal denaro affidato a società di investimento o di risparmio, da quote di partecipazione azionaria, contratti di assicurazione mista sulla vita e di capitalizzazione per i quali va assunto l importo dei premi complessivamente versati, esclusi i contratti di assicurazione mista sulla vita per i quali non è esercitabile il diritto di riscatto, il valore del patrimonio netto delle imprese individuali ecc.

Per i rapporti cointestati anche a soggetti appartenenti a nuclei familiari diversi, il valore delle consistenze è assunto per la quota di spettanza. Nel quadro F5 è presente una tabella in cui devono essere indicati i dati relativi a chi gestisce il patrimonio mobiliare, cioè i dati del cosiddetto "intermediario" e degli altri soggetti con i quali sono intrattenuti rapporti digitando direttamente all interno della griglia o utilizzando il tasto funzione F4 è possibile scegliere la tipologia di bene e proseguire con la compilazione dei campi codice gestore e descrizione gestore.

Il tasto "Elimina riga" permette di cancellare il rigo selezionato. Nella prima colonna va indicata la tipologia di patrimonio mobiliare, è possibile digitare direttamente nel rigo o scegliere dall elenco proposto utilizzando la funzione tramite il tasto F4.

Nella seconda colonna va indicato il codice di identificazione dell'intermediario o del gestore del patrimonio mobiliare; ad esempio, se si tratta di un deposito bancario, andrà indicato il codice ABI.


simile